San Marino. Gentilissimo Direttore sono una delle venti persone alle quali è stata data la residenza nella repubblica di San Marino per estrazione …

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Riceviamo e pubblichiamo

Gentilissimo Direttore,
Sono una delle venti persone alle quali è stata data la residenza nella repubblica di San Marino per estrazione.

In data 18 gennaio mi è stato comunicato dal Dirigente dell’Ufficio di Stato Civile (immagine in allegato) di essere una delle 20 persone estratte e che mi avrebbero ricontattato una volta ultimata la verifica dei requisiti per accedere alla residenza.

Caro Direttore, capisce bene che -soprattutto per chi ha famiglia- la gestione della vita e della la quotidianità comporta una certa dose programmazione, e ogni persona deve fare fronte alle innumerevoli scadenze, che possono essere le rate del mutuo o quelle previste per iscrivere i figli alle scuole.

Per tanto, all luce di quanto appena scritto, ci troviamo in una condizione di forte disagio e riteniamo veramente incredibile che a distanza di quasi 3 mesi ancora non ci è stato comunicato niente, ne in positivo ne tantomeno in negativo.

Viviamo in un limbo che oramai ci sta anche sfibrando, tra tensioni e litigi vari, come nucleo familiare.

Le chiedo di fare il possibile per aiutare me e le altre 19 estratte per far sì che le istituzioni capiscano che c’è un mondo di persone che andrebbero agevolate nella loro vita e non messe in croce.

Con stima e affetto.

Un lettore estratto per la residenza a San Marino